Ipsia Magni, carabinieri e cani antidroga come deterrente Obiettivo: garantire un ambiente sicuro e sereno per gli studenti

Data:

giovedì, 19 dicembre 2019

Argomenti
Notizia

 

Carabinieri in divisa e cani antidroga tra i corridoi della scuola. Al fine di garantire ai propri studenti un ambiente sicuro e sereno, l’Ipsia Magni sceglie la linea dura e chiede l’intervento delle forze dell’ordine per effettuare un controllo a sorpresa. L’iniziativa intende essere un deterrente: “Abbiamo voluto lanciare un messaggio forte e chiaro agli alunni che frequentano e a quelli che verranno – afferma il vice preside, Marco Porzio – Lo scopo è prevenire comportamenti contrari alla legge e potenzialmente pericolosi per la comunità scolastica E’ nostro interesse garantire con ogni mezzo la sicurezza dei nostri studenti e salvaguardare il buon nome della scuola”.

Interpellate nelle scorse settimane, le forze dell’ordine hanno prontamente accettato l’invito alla collaborazione. Mercoledì 11 dicembre, per tramite dei Carabinieri di Borgosesia, una unità cinofila con due cani antidroga ha “bussato” alle porte dell’Ipsia “Magni” ed effettuato una perlustrazione generale sui diversi piani dell’istituto.

La visita si è svolta in classi campione. In ciascuna delle classi i Carabinieri hanno aperto un confronto con i ragazzi dedicando del tempo a dar loro consigli su come comportarsi in situazioni “a rischio”, dall’uso di sostanze stupefacenti alla guida in stato di ebbrezza fino al bullismo. “Nonostante la sorpresa iniziale, gli studenti hanno colto subito lo scopo preventivo della visita – prosegue Porzio – apprezzando lo sforzo che intendiamo fare per garantire loro un ambiente protetto. Crediamo di aver fatto una scelta coraggiosa ma concreta, che tiene conto sia delle realtà di oggi, senza nascondersi dietro ipocrisie, sia dei tanti giovani di buona volontà e buona educazione che meritano una scuola sicura. Per questo, quando lo riterremo opportuno, ripeteremo questa azione”.

La collaborazione con l’Arma dei Carabinieri di Borgosesia è operativa anche nell’ambito dei progetti contro il bullismo, attualmente in fase di svolgimento nell’istituto Lancia, e con il progetto di abbellimento delle pareti della Caserma a cura di docenti e alunni dell’Ipsia “Magni”.

Questo sito utilizza cookie tecnici per erogare i propri servizi e analizzare il traffico.

Altri dettagli